About Me

chi sono

Dott.ssa Marika Marinaci

Biologa Nutrizionista

Dopo aver conseguito la maturità scientifica presso il “Liceo Galileo Galilei” di Nardò nel 2013, ho subito proseguito i miei studi iscrivendomi al corso di laurea in “Scienza della Nutrizione” (L-29) dell’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo. Il motivo della scelta di questo indirizzo sta nel fatto che, come tutte le adolescenti, ero in continuo conflitto con me stessa e facevo fatica ad accettarmi, ossessionata dal voler raggiungere il mio peso ideale. Consapevole che le diete fai da te apportano più danno che beneficio e maturato un reale interesse per l’alimentazione, ho deciso di voler acquisire le conoscenze necessarie ad elaborare un piano alimentare efficace, che tenesse conto delle mie esigenze e del mio stile di vita, senza ricorrere a drastiche rinunce.

Conseguita la laurea di primo livello nell’ottobre 2016 con votazione 110/110, nello stesso mese ho iniziato a frequentare il corso di laurea magistrale “Alimentazione e Nutrizione umana” (LM-61) presso l’Università degli Studi di Milano, dove ho potuto perfezionare e consolidare le mie conoscenze, approfondendo ulteriormente il legame tra alimentazione e salute.

Dopo 6 mesi di tirocinio presso l’ospedale Santi Paolo e Carlo di Milano, nell’ottobre 2018 ho conseguito la laurea magistrale con votazione 110/110 e lode.

Nel luglio 2019 ho ottenuto l’abilitazione all’esercizio della professione di Biologa Nutrizionista, superando l’Esame di Stato presso l’Università del Salento, con iscrizione all’Albo dei Biologi Sezione A in data 29/08/2019 e n. d’ordine AA_083384.

Sia per un’esigenza personale sia per garantire ai miei clienti la qualità e l’efficienza della prestazione professionale, partecipo ai corsi per l’ottenimento di crediti ECM (Educazione Continua in Medicina) e continuo la mia ricerca anche in maniera autonoma, assicurando un costante aggiornamento delle mie competenze lavorative.

COME LAVORO

Svolgo la mia attività in totale autonomia, facendo affidamento alle conoscenze acquisite e tenendomi in costante aggiornamento, per consigliare alimenti dalla cui azione sinergica si possano ottenere dei benefici, sia in termini di calo del peso corporeo sia in termini di miglioramento dello stato di salute.

Per elaborare un piano alimentare creato su misura del cliente ricorro al seguente approccio:

COSA PORTARE PER LA PRIMA VISITA

Il giorno della prima visita è necessario portare le analisi del sangue più recenti, la diagnosi certificata dal medico di eventuali patologie e la lista dei farmaci con relativa posologia.

Prima visita

della durata di circa un’ora, durante la quale saranno rilevate le misure antropometriche (peso, altezza, circonferenze corporee, pliche cutanee) per definire lo stato nutrizionale, verrà effettuata un’analisi della composizione corporea attraverso la BIA (Analisi Bioimpedenziometrica) e valutato lo stile di vita del paziente.

Definizione degli obiettivi

fase con cui si stabilisce il peso desiderabile, che sia realmente raggiungibile e non soltanto un’utopia.

Consegna del piano alimentare personalizzato

dopo 5-7 giorni dalla prima visita;

Visite di controllo mensili

(fatta eccezione del primo controllo che avviene dopo 3 settimane rispetto all’inizio del nuovo regime alimentare) della durata di circa 20 minuti, che hanno lo scopo di verificare l’efficacia della dieta, attraverso il controllo del peso e la misurazione delle circonferenze corporee, e discutere di eventuali difficolta e cambiamenti da apportare. Questa fase è un momento fondamentale del percorso intrapreso, che mi da la possibilità di capire le reali esigenze del cliente e fornire il giusto incoraggiamento.

CHE COS’É LA BIA?

ANALISI BIOIMPEDENZIOMETRICA

La bioimpedenziometria è una metodica semplice e non invasiva, che permette di analizzare la reale composizione corporea. Oltre a questo permette di ottenere informazioni aggiuntive tra cui:
– il METABOLISMO BASALE, ovvero il dispendio energetico di un organismo vivente a riposo, necessario per svolgere le funzioni metaboliche vitali (respirazione, circolazione sanguigna, digestione, attività del sistema nervoso.. );
– lo STATO DI IDRATAZIONE, che permette di verificare se è presente disidratazione o vi è un sovraccarico di fluidi;
– la MASSA MAGRA, che è quella metabolicamente attiva;
– la MASSA GRASSA, che rappresenta la massa lipidica totale.
Questo esame permette quindi di personalizzare il piano alimentare e di verificare se la perdita di peso sia realmente dovuta ad una riduzione del tessuto adiposo, cosa che non si potrebbe conoscere andando a pesarsi semplicemente su una bilancia.

“Fa’ che il cibo sia la tua medicina e la medicina sia il tuo cibo.”

Ippocrate di Coo

Non esitare a contattarmi!

Share This